Come diventare un agente segreto

Come diventare un agente segreto
Pubblicato in: Lavoro • Argomenti: lavoro, sicurezza
Come si fa a diventare un agente segreto? In Italia è possibile oppure bisogna per forza andare all'estero? Bisogna essere diplomati o laureati?

Chi non ha mai desiderato di essere un agente segreto o una spia? Lavoro rischioso, pieno di imprevisti ma ricco di fascino anche grazie ai tanti film e ai molti videogiochi legati al mondo dello spionaggio e controspionaggio.Eppure ci sono persone che fanno questo lavoro, anche se in modo forse meno avventuroso e di certo meno "fuori dagli schemi". Essere dei servizi segreti infatti non rende affatto al di sopra della legge, come può sembrare pensando a 007 che ha addirittura "licenza di uccidere".

Come negli stati uniti c'è l'FBI e la CIA, la prima è l'agenzia che si occupa degli affari interni, mentre la seconda è quella che si occupa degli affari esterni, come in Gran Bretagna c'è l'MI5 e l'MI6, anche in Italia le due agenzie sono separate e distinte. Per quel che riguarda gli affari interni al territorio italiano esiste l'AISI ovvero Agenzia Informazioni e Sicurezza Interna; per le relazioni con paesi ester invece esiste l'agenzia che prende il nome di AISE - Agenzia Informazioni e Sicurezza Esterna.

L' ha il compito di difendere la sicurezza interna, ricercando e elaborando tutte le informazioni necessarie a perseguire questo scopo. Sono i cosiddetti Servizi Segreti Interni che hanno il compito di difendere la repubblica italiane, e i suoi organi democratici, da qualsiasi tipologia di minaccia che ne possa compromettere la regolare vita e per prevenire ogni tipo di forma di atto terroristico e criminale. L'AISI ha competenza in materia di protezione degli interessi militari, scientifici, insdustriali e politici dello stato italiano, ma anche l'importante compito di contrastare eventuali attività di spionaggio nei suddetti settori che si svolgano sul territorio italiano e che possono danneggiare gli interessi nazionali. Quest'organo viene utilizzato per tenere aggiornati i ministeri della difesa, degli affari interni e degli affari esteri e risponde del proprio operato direttamente al Presidente del Consiglio dei ministri.

L' corrisponde forse meglio all'immaginario collettivo di "Agente segreto": l'Aise è infatti l'agenzia che si occupa di "missioni all'estero" e che parallelamente raccoglie informazioni per salvaguardare il paese da eventuali minacce proveniente dall'estero. Deve agire quindi nel rispetto delle regole e leggi internazionali, facendo molta attenzione a non compromettere la sua posizione e lo stato che rappresenta nell'esercizio della sua funzione. I fini sono quindi i medesimi dell'Aisi, ma portati in ambito internazionale e tra i soggetti da tenere sotto controllo rientrano quindi anche gli stessi stati esteri che potrebbero voler interferire con la vita democratica del nostro paese o interferire con i suoi interessi.

Adesso che sappiamo come si chiamano questi enti, la domanda rimane: come si può entrare a farne parte? Incredibile ma vero, il primo step per diventare agenti segreti viene fatto online. Andando sul sito si può vedere che ci sono sempre aperte due tipologie di posizioni: Analista Intelligence e Network Manager. La prima mansione si occupa di analizzare e tenere sotto controllo eventi o persone che possano interferire con la sicurezza nazionale per poter eventualmente intervenire ed eliminare la minaccia; la seconda figura è più di carattere prettamente tecnico e si occpua di tutto quello che riguarda le comunicazioni e la trasmissione di dati. Queste due posizioni sono aperte solo a chi è laureato, senza preferenze di indirizzo, conoscere a livello madrelingua almeno una lingua straniera; costituisce titolo preferenziale aver ottenuto un master.Se si posseggono i requisiti si può quindi procedere con la domanda di candidatura che consiste nella compilazione di un form sul sito, l'invio del proprio curriculum vitae e la partecipazione a un test di selezione.

Leggi anche